Sogna, Italia.

Ci sono delle cose che vanno raccontate a caldo. Non ha senso aspettare e poi, questa notte, di dormire non se ne parla neanche. Ci sono delle emozioni che meritano di essere raccontate subito così come arrivano, senza pensare troppo alle parole giuste. Se sono emozioni vere vanno raccontate con il cuore non con il cervello.

Se è retorico raccontare che andare ai Giochi Olimpici non è solo il sogno ma il motore stesso che spinge atleti e allenatori a dedicare tutta la loro vita allo sport, allora sarò retorico. Magari sarà retorico anche raccontare, in forma un po’ più personale, che quel motore ha iniziato a spingere quando allenavi in 3 divisione la squadra dell’oratorio e ti sembrava che sarebbe stato più facile essere colpiti in testa da un asteroide che portare, da capo allenatore, la squadra del tuo paese ai Giochi Olimpici. In mezzo sono passati più di 20 anni e credo che non ci sia stato un solo giorno di questi 20 anni nel quale io non abbia sognato questo momento. E’ arrivato: l’abbiamo guadagnato sul campo, superando una per una tutte le difficoltà che si sono presentate davanti a noi.

Non siamo perfetti e non ce lo nascondiamo ma siamo capaci di combattere. Oggi molto più che in passato. Ce lo ha insegnato la nostra, breve, storia insieme. Siamo capaci di sporcarci le mani, abbiamo l’umiltà di sapere che quando siamo belli sappiamo essere travolgenti ma quando siamo brutti siamo capaci di combattere per ridisegnare  il nostro presente. Non ci arrendiamo, non aspettiamo che nessuno ci venga a risolvere i problemi. Prendiamo il nostro destino fra le mani e per forza o per amore, proviamo a modificarlo.

Credo che la cosa più bella di tutte sia che siamo una squadra in cui la gente si riconosce. Non tutti certo, ci mancherebbe. Ma a noi basta che si riconoscano in noi quelle persone che hanno nel cuore, davvero, questo paese. Il nostro paese. Quell’Italia che sa anch’essa di essere imperfetta ma che non smette di sognare e di combattere per il proprio futuro.

Oggi ci sono 22 persone felici qui, al Vitosha Park Hotel di Sofia, che hanno il privilegio di poter essere messaggeri della volontà di continuare a sognare di questo paese. Di sognare anche quando è difficile farlo. Quando avresti voglia di non farlo più. Quando ti dicono che non ne vale più la pena. Quando ti dicono che hai quasi perso,  quando ti dicono che tanto i sogni alla fine non si avverano mai.

Siamo solo una squadra, facciamo soltanto sport. Ma siamo una squadra che oggi urla la propria felicità con un urlo che vogliamo si senta fino a casa. Siamo l’Italia, bellissima e imperfetta. Capace di lottare e di costruire il suo futuro, non perché questo sia facile ma proprio perché è difficile e perché soltanto le cose difficili mettono alla prova il meglio di stessi. Siamo l’Italia, bellissima e imperfetta. Fatta di sognatori che, come diceva Flaiano, sono persone con i piedi saldamente appoggiati alle nuvole e, quando serve, sanno sporcarsi le mani, senza vergogna.

Siamo felici di regalare un po’ di questi sogni a tutti coloro che si riconoscono nelle parole che ho scritto. Sarà un onore regalare le nostre emozioni al nostro paese, dal 27 luglio al 12 agosto.

Personalmente, incominciano oggi i 90 giorni che aspettavo da una vita intera. Ma io non conto niente senza la mia squadra e senza il mio staff: le persone che ho scelto non perché perfette ma perché quelle che io voglio avere al mio fianco quando si tratta di sporcarsi le mani e combattere perché il sogno si trasformi in disegno della realtà.

Grazie a tutti. Questa è una notte meravigliosa.

Mauro

34 Commenti

  1. Susanna

    Siete stati TUTTI fantastici….
    E ora il sogno continua…

  2. Adriano Di Pinto

    Si Mauro, è proprio così! È proprio grazie a te, e a tutti gli altri che si sono sporcati le mani con te, che quel sogno e quella passione che abbiamo dentro da quando alleniamo la terza divisione, non è più così ridicolo così campato per aria e così infantile che tutti potevano dire “…ma che ci credi davvero??!!…”; si ci credo davvero! Mauro Grazie ora è tutto vero!

    Adriano

  3. lucia asta

    complimenti per la qualificazione e soprattutto per i sentimenti espressi

  4. Matteo Rossi

    …grande coah…tutti i pallavolisti si riconoscono in queste parole…perché e’ questo fantastico sport che ci ha insegnato a lottare, sempre e comunque ogni giorno….grazie per emozioni regalate e per quelle future…

  5. Grazie Mauro e tutti i giocatori per aver sempre lottato, per non aver mai mollato anche quando eravate in difficoltà. Da pallavolista è un sogno vedervi alle olimpiadi… In questo torneo e in molto altri, ho urlato esultato e sorriso con voi e, devo ammetterlo ieri ho pianto perchè quel sogno olimpico lo sento anche mio….
    Siete un’Italia bellissima e imperfetta che sogna e ci fa sognare….. alle olimpiadi sarò incollata alla tv per seguirvi e per seguire il sogno con voi!
    GRAZIE A TUTTI VOI!

  6. Daniela

    Finalmente, questa notte invece io dormirò senza sognare il servizio di nessun avversario. Almeno fino alla WL.

  7. Giuseppe

    First step done!
    Non siamo perfetti, a volte non siamo belli da vedere. A Sofia siamo stati però concreti. Soprattutto nel prologo e nell’epilogo dell’avventura che ha portato tutti (voi che eravate lì, quelli che sono rimasti in Italia, i “comuni mortali” che hanno guardato attraverso lo schermo di una TV o di un computer) a Londra.
    Ora sotto con il lavoro. Perchè nel regno di Elisabetta II il sogno prosegue.

  8. Silvia

    Grazie a voi..anche se, accidenti, credo di aver perso più di qualche anno di vita ieri sera ;).
    Ho sempre amato questo sport e guardandomi indietro ora mi accorgo che l’ho lasciato troppo presto per motivi sbagliati, ma ogni volta che guardo una partita è come se scendessi in campo di nuovo..e ieri sera ho sofferto, ci ho creduto e poi enormemente gioito e mi sono commossa! ( e ho anche faticato a dormire per la gioia)
    Io continuerò a guardarvi senza se e senza ma.
    La forza sta nel riuscire ad affrontare ogni momento senza fossilizzarsi troppo negli errori perche l’equilibrio per natura è dinamico, quindi Londra preparati perchè sta arrivando una nazionale di combattenti, la nazionale azzurra!!!

  9. francesco parisi

    Grazie di cuore Mister per le stupende emozioni che ci avete regalato in questo torneo, come in tutti gli altri.
    sono un ex giocatore che ora aiuta ad allenare le squadre dell’under 13 e under 14 dell’oratorio in un piccolo paese della puglia, avetrana… e sogno di diventare anche io un giorno un bravo allenatore, con l’amore e la voglia di trasmettere sempre di più ai ragazzi la passione sfrenata per questo bellissimo sport.
    io amo la pallavolo come la mia vita, e l’ho presa come una missione, insieme al mio amico di sempre, giocatore e allenatore anche lui, lo facciamo per togliere i ragazzini dalla strada o d’avanti ai videogames, la tv ecc.
    è una sensazione bellissima insegnare a loro, quello che altri prima, hanno insegnato a noi, mettendoci ancora di più.
    spero di diventare un’ottima guida per questi ragazzi, come lo è lei per la nostra nazionale, un gruppo di ragazzi meravigliosi, che sanno regalarci bellissime soddisfazioni.
    grazie di cuore ancora per queste emozioni grandi, e in bocca al lupo per le OLIMPIADI.
    francesco.

    • daniela

      Non posso far altro che complimentarmi con te, per la tua nota e per la tua vita. anch’io amo questo sport pur avendolo giocato pochissimo per motivi di salute, ma i valori che sono all’interno di questo sport – unici – e la dedizione che richiede per essere giocato a livelli competitivi è grande, ti ringrazio per quello che fai e son certa che ci sfornerai qualche bel campioncino che il mondo ci invidierà. in bocca al lupo e un abbraccio ..

  10. francesco

    è veramente importante sentire o meglio leggere queste parole dal tecnico della nazionale. sono profondamente colpito, anche perchè non pensavo che il Nostro tecnico, conosciuto non più di due mesi fa aCabras ( saredgna )per il regional day) fosse così così…( chiaramente visto e conosciuto con una battuta e poi visto in due ore di allenamento.
    sono contento di sentire queste parole di speranza, amore,sogni ,fiducia, perchè nel mio piccolo e nella mia realtà i 2500 abitanti e 100 tesserati parli al tuo gruppo delle stesse.
    la partita di ieri è stata starna per certi versima è stata bello vedere la reazione e l esultanza di fine gara …prprio come se si fosse vinta una finale e si fosse realizzato un sogno….l olimpiade.
    buon lavoro

  11. Riccardo Cassè

    grazie, grazie per aver combattuto per noi per un sogno che un pochino è anche nostro!!

    ed ora sognate, sognate tanto senza limiti perchè (a volte e se si combatte ) i sogni diventano raltà!!

    grazie Ricky

  12. Roberto

    Grazie Coach,
    ieri l’emeozione è stata grandissima anche davanti alla TV.
    Sono orgoglioso che sia TU e questa gruppo a portarci a Londra :
    ” Siamo l’Italia, bellissima e imperfetta. ”
    Roberto

  13. Katia

    …penso che ieri sera, chi come me, era davanti alla tv a vedere la partita abbia prima esultato e poi sofferto, e poi di nuovo esultato con tutta la squadra!! Leggere queste parole fa venire i brividi e le lacrime agli occhi!! Grazie Mister, per chi come me crede in questa squadra, le Olimpiadi sono un sogno che si avvera!!! Grazie!!!!

  14. danilo

    go mauro go!!!
    andiamoci a prendere questa medaglia d’oro.. NOI TUTTI CI CREDIAMO…e siamo sempre li incollati davanti la tv!!!

  15. Claudio Magnani

    Questa è la meglio gioventù del nostro paese e siamo orgogliosi di essere rappresentati da voi , dal vostro lavoro, dal vostro sudore , dalla vostra fatica e dalla vostra imperfezione.
    Chi come me ama lo sport aspetta le Olimpiadi come momento assoluto di purezza e lotta onesta , senza doping , solo con la propria forza.
    E’ il momento in cui ogni iatliano deve sentirsi fiero e finalmente vedere il proprio Paese rappresentato degnamente.
    Congratulazioni e grazie di cuore

  16. serena

    Complimenti Allenatore!!!

    Grazie per tutte le emozioni e le sofferenze…siamo sempre con voi.
    E come disse Jim Morrison “L’eroe non é colui che non cade mai, ma colui che una volta caduto trova il coraggio di rialzarsi.”
    Voi siete i nostri EROI, c’e’ lo avete dimostrato ieri combattendo fino all’ultimo punto!!!!

    Continuate cosi’…. EROI!!!!

  17. Francesco

    Grazie Coach !!!

  18. Chiara

    Grazie a Te Mister e grazie a tutta la tua Nazionale!!! Essere stati sugli spalti dell’Armeetz Arena di Sofia a tifare per voi é stato bellissimo!! …e ci saremo anche a Londra… Si perché noi ci crediamo, ci crediamo talmente tanto che i biglietti per le Olimpiadi li abbiamo già da un anno..perché noi di dubbi sul fatto che questa qualificazione sarebbe arrivata nn ne abbiamo mai avuti! Un abbraccio Mister, con affetto
    Chiara

  19. Annarita

    Carissimo Ct,
    ieri è stata una partita di quelle che ti lasciano col fiato sospeso! Quando pensi che l’obbiettivo sia conquistato e invece scopri che mancano km al traguardo… 2 set a 0… 2 set a 2!!! Cardiopalma è dir poco! Era pur sempre una finale e si, tutto sommato sono umani anche i nostri ragazzi ogni tanto… >.< A parte gli scherzi, l'Olimpiade è un sogno che si avvera, una realtà che fa venire i brividi, una ttangibilità che questa grande Italia è riuscita a conquistare con orgoglio e sacrificio… e si, anche con grande Umiltà! Con la "U" maiuscola!!! Pochi hanno saputo lottare come noi abbiamo fatto, nelle situazioni più impensabili siamo riusciti a ritrovare il Cuore che ci contraddistingue!!! Blackout?? ce ne sono stati; dedizione?? A vagonateeee!!! Ho visto tutte quante le partite e questa Italia non la cambierei con nulla al mondo…GIOVANI e SAGGI, cosa volere di più?! E' la formazione dei campioni questa… vi seguirò "fino a che morte non ci separi" (sperando che arrivi il più tardi possibile =))!!! Adesso World League e poiiiiii Londra!!!
    Grazie mille per tutto Mister… Sempre avanti!
    Annarita

  20. EDOARDO

    ….GRAZIE COACH, grazie a tè a ai tuoi ragazzi per le emozioni fin qui provate e per le quelle che andremo a vivere…….emozioni che porterò dentro di mè da stasera, che nel mio piccolo come allenatore, inizierò la fase finale del campionato PGS cat. libera mista zona est. Milano…….nulla in confronto…..mettendoci il massimo dell’impegno, motivati da voi come voi, nel realizzare i nostri sogni.
    GRAZIE MAURO E IN BOCCA AL LUPO!!!!!!

  21. alessandro

    WELL DONE MISTER!!!!
    e soprattutto grazie all’intero gruppo per nn aver mollato e averci creduto fino in fondo, anche quando questo sogno sembrava stesse per sfuggire, ma abbiamo sofferto lottato e gioito insieme a voi, e insieme a voi vogliamo continuare a sognare.

  22. Silvia

    E’ bello sognare avvolti nel tricolore…grazie ragazzi!

  23. Giorgia

    un GRAZIE immenso a questo magnifico gruppo e a te Mauro,sono una pallavolista e non mi perdo neanche una partita di pallavolo. Fin da piccola ho amato questo sport e ieri sera mi sono davvero emozionata,una grande prova a partire da Savani,Lasko,e via via tutti gli altri…spero che il nostro affetto da tifosi vi sia vicino perchè siamo davvero in tanti a crederci,a credere che alle Olimpiadi andremo forti e con l’impegno mostrato in tutte queste partite ne usciremo sempre a testa alta!
    In bocca al lupo a tutti davvero e noi stiamo sognando già da tempo e non vediamo l’ora dell Olimpiadi per tifare ancora una volta questa meravigliosa squadra! Forza azzurri :)

  24. Complimenti vivissimi a tutti voi che avete conquistato una partecipazione Olimpica andando a vincere questo girone dimostrando la qualità della nostra pallavolo, che nonostante la presenza di tanti giocatori stranieri nel nostro campionato ancora una volta si qualifica per una Olimpiade. Ed ora tutta la Nazione vi seguirà e tiferà per voi come per le ragazze di Barbolini e i ragazzi/e del Beach-Volley, un vero successo per tutto il movimento pallavolistico e sportivo italiano che dimostra come l’impegno, il lavoro e la passione per quello che si fa ripaga sempre. Grazie per averci fatto partecipi di questo sogno e per averci regalato la possibilità di ……realizzarlo .

  25. Federica

    L’Italia sogna, eccome se sogna!

  26. credere ancora nei sogni, che non piovono dall’alto senza fatica
    credere ancora nei sogni, che non cadono addosso senza scansarsi
    credere ancora nei sogni, grazie a voi per oggi è un po più facile!!!

  27. pigennaro

    Caro GRANDE COACH, penso che ora piu che mai, la frase che campeggia nel Tuo blog, sia di grande aiuto:
    “Va’ a prendere le tue cose. I sogni richiedono fatica”.
    Fallo davvero, anzi FACCIAMOLO DAVVERO, ANDIAMO A PRENDERE CIO’ CHE CI SPETTA!!!!!!!!!Complimenti a tutti Voi.

  28. Grandi Tutti,
    super ben fatto Mister, grazie dello spledido esempio che
    dai a noi piccoli allenatori; essere parte di questo Movimento è per me un grande orgoglio.
    Ora un grosso in bocca al lupo, per tutto, ma specialmente per l’estate inglese.

  29. Aniello

    Siete stati magnifici! Regalateci la medaglia d’ oro! La aspettiamo da troppo tempo! Forza azzurri!

  30. franco

    Complimenti Mister,
    in bocca al lupo per tutto quello che verrà!
    Bravi.

  31. Angela

    Carissimo Mister,
    complimenti meritatissimi a Lei e a tutti i suoi ragazzi anche per l’ultima manifestazione, world league. Ho solo una piccola polemica da sollevare… Non crede che sarebbe stato più lungimirante creare un gruppo di giovani per queste olimpiadi!? Ovviamente i risultati non sarebbero stati superlativi, almeno credo, ma almeno avremo costruito qualcosa di solido e diraturo per le prossime manifestazioni!!! Fa gola a tutti la vittoria, gli sportivi lavorano e si allenano proprio per questo ma mi stupisce questa sua scelta… Tanti veterani, troppi… Anzi forse tutti veterani! E nel 2016? O nell’imminente 2013 cosa farà?
    La ringrazio anticipatamente e FORZA ITALIA

  32. Angela Rossini

    Carissimo Mister,
    complimenti meritatissimi a Lei e a tutti i suoi ragazzi anche per l’ultima manifestazione, world league. Ho solo una piccola polemica da sollevare… Non crede che sarebbe stato più lungimirante creare un gruppo di giovani per queste olimpiadi!? Ovviamente i risultati non sarebbero stati superlativi, almeno credo, ma almeno avremo costruito qualcosa di solido e diraturo per le prossime manifestazioni!!! Fa gola a tutti la vittoria, gli sportivi lavorano e si allenano proprio per questo ma mi stupisce questa sua scelta… Tanti veterani, troppi… Anzi forse tutti veterani! E nel 2016? O nell’imminente 2013 cosa farà?
    La ringrazio anticipatamente e FORZA ITALIA

  33. michivolley13

    MAURO hai proprio ragione
    ………..siete stati FANTASTICI
    certo nn siamo perfetti,ma questo è Un sogno x tt noi ke si avvera
    LONDRA arriviamo anke noi …….sappiamo combattere e sicuramente tt la squadra si farà valere
    FATECI SOGNARE ANCORA :) :)

Lascia un commento

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
  • YouTube