La strada meno battuta

Two roads diverged in a wood, and I—
I took the one less traveled by,
And that has made all the difference.

(Robert Frost)

 

Si parte. Finalmente.

Fra poche ore si parte per Innsbruck e da oggi si incomincia a dormire poco o niente. Pazienza, ci sarà tempo. Non adesso, non ora.

C’erano due strade per arrivare ad oggi. Abbiamo preso quella meno battuta.

Mai, neanche per un momento, qualcuno ha proposto di tornare indietro per prendere la strada comoda. Magari l’ha pensato, certo. Magari l’ho pensato anche io. Ma non l’abbiamo fatto. Abbiamo preso la strada meno battuta consapevoli del fatto che per arrivare in alto, è cosa certa, bisogna camminare in salita.

Abbiamo camminato, senza fare troppo domande e, soprattutto, senza smettere mai.

Dieci giorni e vedremo dove siamo arrivati. Senza perdere l’umiltà di chi non si dimentica da dove è partito ma con la determinazione di chi ha sognato il posto in cui vuole arrivare. Con tutti i dettagli.

Fra dieci giorni avremo capito di più di noi stessi e, probabilmente, anche di quello che rappresentiamo.

Senza retorica, sappiamo che c’è un paese che ci guarda. Sappiamo che quel paese che ci guarda è in un momento difficile e ci piacerebbe dare un segno. Perché quel paese che ci guarda è il nostro paese. Il posto dove siamo diventati uomini, il posto che ci ha permesso di essere quello che siamo. E’ il nostro paese, tutto. Da Courmayeur a Lampedusa, da Sassari a Otranto. Un unico straordinario paese, tanto per essere chiari, al quale vorremmo regalare qualche momento di felicità. Sarà magari poca cosa, ma vorremmo iniziare facendo bene il nostro lavoro: giocare a pallavolo.

Senza retorica sappiamo che che la Nazionale è .. un’altra cosa.

Partiamo consapevoli di avere fatto tutto quello che volevamo fare, che abbiamo dei buoni atleti ma che abbiamo una squadra solida, compatta, capace di valere di più della somma dei singoli.

Partiamo consapevoli di avere dei difetti. Che non rifiuteremo negandoli ma che metteremo da parte nella convinzione che a nessuno interessa avere un compagno di squadra perfetto, così come a me non interessa allenare atleti perfetti.

La perfezione è una noia mortale.

Partiamo con la consapevolezza dei nostri punti di forza, che sono le cose più importanti da mettere in valigia. Rallegrandoci se i nostri avversari saranno difficili da battere, perché quello è l’unico modo per arrivare a spostare avanti la linea dei propri limiti.

Sono estremamente orgoglioso di allenare questa squadra. Sono estremamente orgoglioso di quello che questi ragazzi hanno dato, non a me, ma alla crescita, ai valori e all’immagine di questa Nazionale.

Da sabato, più che mai, la prima persona singolare diventa “noi”.

E in questo “noi” ci siete anche voi.

 

Mauro

 

 

 

 

13 Commenti

  1. Stefano

    In bocca al lupo Mister
    In bocca al lupo ragazzi
    FORZA ITALIA……….

  2. In bocca al lupo Mister, a te, ai ragazzi, a noi. Le premesse ci sono, faremo bene. Scaliamo questa vetta, arrivare in cima sara’ stupendo!

  3. Federico

    Grande Mauro e grandi tutti! in bocca al lupo…Saremo li a tifare per voi!

  4. Giuseppe

    Come sempre nelle parole si riesce a condensare tutto il condensabile delle emozioni che si accavallano prima di una grande sfida.
    Tra 10 giorni sapremo di che pasta siamo fatti, anche se non dovesse essere un’altra Stoccolma 89. In bocca al lupo ragazzi… spaccate il mondo (o per restare in tema, l’Europa).

  5. Daniele

    Grazie delle bellissime parole Mauro.
    Grazie di essere l’allenatore della nostra nazionale e grazie di trasmettere sempre ciò che il nostro fantastico sport può insegnare, più di tutto: la genuinità del gruppo e l’affetto.

    This is volleyball!

  6. Florinda

    Mister la nostra Italia nn poteva avere allenatore migliore, ottimo preparatore atletico e straordinario Uomo, capace di tirare fuori la giusta grinta ai nostri ragazzi! Grazie di tutto, voi siete il nostro orgoglio più grande e so che nn ci deluderete…voi con noi e noi con voi!

  7. Che la FORZA SIA CON VOI……fateci emozionare…..vi seguiro’….Forza Italia !!! (sportiva ovviamente e solamente )

  8. Serena

    Potete arrivare in alto, un gruppo,ecco quello che siete, un Gruppo che rappresenta noi,amanti del volley…..

    THIS IS VOLLEYBALL e noi amiamo questo sport…sempre con voi!!! FORZA AZZURRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  9. Silvia

    In bocca al lupo a tutto il gruppo!!! non vedevo l’ora di rivedervi giocare

  10. Manuela

    In bocca al lupo mister e ragazzi non perfetti e per questo unici!

  11. licia setti

    Grazie Mauro…è un onore poter pensare di essere una di “noi”…”noi” che giocheremo, “noi” che tiferemo, “noi” che soffriremo ma sicuramente “noi” che festeggeremo!!
    Buona “camminata” a tutti…ci vediamo in vetta!!!

  12. forza ragazzi fateci emozionare!
    siate affamati, siate folli!!!!!
    dimostrate che c’è un’Italia che con grinta, determinazione e autostima può fare grandi cose!!!
    IN BOCCA AL LUPO COACH!

  13. susanna

    Il primo gradino è stato superato… Ora più che continuare così!!!!!
    Un bocca al lupo a tutti!!!!!!

Lascia un commento

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
  • YouTube