Quattro chiacchiere con…

Raccolgo l’idea dell’amico Luca Baiguini e “in parallelo” (il suo blog lo trovate qui: www.lucabaiguini.com) vi domando:

1) “Se tu potessi sederti a fare quattro chiacchiere con un personaggio contemporaneo e vivente, chi vorresti incontrare?

2) “Che cosa vorresti chiedergli/le?”

Io ho una lista abbastanza lunga di persone con le quali vorrei passare un serata a cena…e credo che il miglior modo per realizzare questo desiderio sia ….FARE UNA LISTA!

Incominciate pure, sono curioso! (e naturalmente, alla fine, arriverà anche la mia…)

mauro

9 Commenti

  1. Stefano

    sono 2 i personaggi viventi che mi piacerebbe incontrare:
    il primo si chiama NELSON MANDELA e pensa un pò l’unica cosa che gli vorrei chiedere è di raccontarmi se stesso cioè raccontarmi la sua storia di leggenda dei diritti umani

    il secondo rispetto al primo è un pò più frivolo: JULIO VELASCO e vorrei chiedergli di parlarmi di pallavolo che è la mia passione e di calcio che è la passione successiva e di farlo a suo modo cioè alla grande.

  2. Fidel Castro, per chiedergli se pensa che ne sia valsa la pena
    Nelson Mandela, per dirgli che sicuramente ne è valsa la pena
    Neil Young e Steve Nash per farmi spiegare l’America dai Canadesi
    William Gibson per farmi spiegare il Canada da un americano con occhi speciali
    Robin Williams, per sapere chi cura Patch Adams quando sta male
    E, crollo finale, nel volley José Montanaro, per farmi raccontare come era quella Sassuolo (lo ammetto, questo è interesse privato in atti d’ufficio…)

  3. Giuseppe

    La lista sarebbe lunga… cerco di scremarla al massimo:
    Enzo Maiorca per parlare degli abissi e delle sensazioni che si provano
    Reinhold Messner per parlare delle alte vette e delle sensazioni che si provano
    Herbie Hancock e Stefano Bollani per parlare di pianoforte jazz e funky
    mons. Ersilio Tonini per parlare del decadimento del mondo
    e infine…
    Luciano Moggi per capire, da gobbo, come fa ancora a difendere l’indifendibile (cosa che fa male, tanto male… almeno a me!)

  4. massimo

    Il primo che vorrei incontrare è mio padre (che per dirla alla Gobbi “è andato avanti”)e non ho fatto in tempo a dirgli un paio di cose importanti, poi (dato che sono un allenatore di pallavolo)vorrei passare un pomeriggio con Marco Mencarelli,perchè credo che avrei tantissime cose interessanti da ascoltare…..

  5. ozlims

    bella questa…
    io sullo sport mi metterei a tavola con te (Berruto), con Velasco, con Montali, con il giornalista Stefano Michelini; tema: “leve motivazionali applicabili sui giovani nello sport”.
    per la politica farei due chiacchiere con obama e silvio (separati).
    la regina d’inghilterra sarebbe la mia preferita per argomentazioni storiche.

  6. Daniela Luisa

    Mauro, buongiorno. Inizierei la mia lista da Hernàn Cortés per capire come si può sterminare una intera ed indifesa popolazione avendo la certezza di essere dalla parte giusta. Ci metterei, nella lista, anche Robert Johnson, per conoscere la sua vita vera. Mi associerei a Massimo cercando il mio di papà, che mi ha lasciato indietro proprio in fase di “Reconquista”, per chiedergli se anche lui, durante la sua partenza ad effetto sorpresa, è rimasto con il cuore in mano proprio come me. Anche Bonzo(Jhon Bonham),tirandogli le orecchie per aver mutilato i LedZep. Tanti altri inviterei a cena perchè curiosità e dubbi sono infiniti, non verrebbero comunque soddisfatti ed inoltre non saprei come arginare il mio peso!!

  7. Vittorio

    … contemporaneo e vivente…

    e quoto Doriano Rabotti: Neil Young.
    Giovane Nello, come fai a passare dall’etereo al contingente, dalla furia alla lirica, dal vento impetuoso al placido scorrere del fiume? E’ la tua terra (il Canada) è vero, che parla per te, ma questo equilibrio non per forza armonioso è una delle continue ricerche di “noi” allenatori. Pretendere e gratificare. Sono curioso di capire come fare, nello sport e nella vita….

  8. 2 GRANDI persone mi farebbero passare una bella serata; Mauro Berruto e don GALLO,INSIEME!!

  9. Silvino

    Fidel Castro, per chiedergli come andrà a finire; e poi vorrei Dragan Travica, per dirgli che quelliche ieri lo hanno fischiato probabilmente erano distratti quando Dio ha distribuito la quota di cervello spettante ad ogni uomo e non hanno preso la loro parte.

Lascia un commento

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
  • YouTube