Si inizia: A=x+y+z

Qualche settimana fa Mourinho ha invocato Albert Einstein e la sua citazione circa la forza di volontà come forza motrice più potente della forza del vapore, dell’elettricità, dell’energia atomica.

Ci siamo, questa settimana tocca a noi…e allora…rilancio!

 

“I never think of the future. It comes soon enough.” (A. Einstein)

Mi sarebbe piaciuto avere un pò più di tempo per allenare, ma non si può…per cui.. bene così. In campo ci andremo con le idee ben chiare su 5-6 caratteristiche del modo di giocare che voglio diventi lo stile che ci identificherà. Per il resto, ci saranno le partite con le loro difficoltà a farci crescere. Quelle useremo e grazie a quelle cresceremo. La World League è una manifestazione splendida, utilissima per migliorare, fantastica per “sviluppare” squadre. La interpreteremo così: godendoci tutta la bellezza e le difficoltà di questo torneo, con l’obiettivo (questo è certo) di provare a staccare il biglietto per la Final 8 in Polonia.

 

“Weakness of attitude becomes weakness of character.” (A. Einstein)

Abbiamo lavorato tanto, tantissimo. E non smetteremo. Il segno distintivo di questo gruppo deve essere quello di modificare il modo di lavorare, inteso (perché no?) anche nel volume. Ci siamo allenati tanto, tutti i giorni due volte al giorno, senza eccezione. Spesso siamo arrivati alle  6 ore di lavoro al giorno. Rifiutando anche dei …luoghi comuni… ci siamo allenati facendo squadra e “6 contro 6″ tirati alla mattina. Sulla base di un dato di fatto: il 12.8.2012 chi giocherà per la medaglia di bronzo a Londra farà la prima battuta alle h.9.30, chi giocherà per la medaglia d’oro…la farà alle h. 13.00.

 

“If A is a success in life, then A equals x plus y plus z. Work is x; y is play; and z is keeping your mouth shut.” (A. Einstein)

Lavoro + gioco + silenzio. Nessuna dichiarazione roboante, lavoro e realismo, lavoro e consapevolezza, lavoro e umiltà. Con un’unica cosa da ricordare tutte le mattine al risveglio: il nostro lavoro è gioco e il gioco è divertimento.

Se ci divertiremo, faremo divertire. Se ci emozioneremo, faremo emozionare.

A=x+y+z, questa è la formula vincente. Come direbbe Mourinho “questo Albert non era uno stupido…”

Vi aspettiamo, se proprio non potete venire a Lione o Chambery… ci vediamo il 2 giugno ad Ancona. Sarà il giorno della festa della nostra Repubblica, nell’anno del 150 anniversario dell’unità d’Italia. Veniteci con un tricolore…

Mauro

2 Commenti

  1. Giuseppe

    Mi piace molto la componente “z” dell’equazione. Il silenzio, cosa così rara in questo periodo in cui nessuno parla e tutti, purtroppo, gridano.

  2. Carlo

    Forza Mauro forza ragazzi, non ti conosco ma il tuo stile mi piace molto! nel mio piccolo mondo di allenatore csi trovo motivanti le tue parole, e pure di sentimento.
    Forza Ragazzi!

Lascia un commento

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
  • YouTube